Celebrazione dei festeggiamenti di S.Alessandro martire in Pescolanciano (IS)

Il 25-26 agosto il Delegato della Toscana, duca D.Ettore d’Alessandro, ha invitato i cavalieri costantiniani a partecipare al tradizionale festeggiamento di S.Alessandro martire presso la propria avita dimora in Pescolanciano nell’ex Contado di Molise.Alcune reliquie del santo martire della Legione Tebea si conservano in un corpo in cera nella cappella ducale del castello da metà del seicento e sono venerate da allora con un rituale antico voluto dal primo duca di Pescolanciano, Fabio d’Alessandro.

Da più di venti anni i familiari hanno ripristinato questa costumanza religiosa,dopo un periodo di abbandono, organizzando in tale occasione anche vari eventi collaterali di tipo culturale e sociale. Quest’anno, in occasione dell’ingresso nella Sacra Milizia, è stata anche organizzata l’investitura di Don Alessandro d’Alessandro di Pescolanciano nel suddetto luogo sacro, davanti all’altare che conserva la teca del martire. Inoltre, il giorno 25 agosto si è esibito sotto le mura del castello il duo di chitarra e violino dei musicisti Andrea e Matteo Campopiano,i quali hanno suonato un repertorio classico. La funzione religiosa, svoltasi il 26 agosto, è stata celebrata dal parroco locale Don Pietro Paolo Monaco, seguito da un coro giovanile di Isernia ed in presenza del Sindaco e vari autorità locali. E’ seguita, poi, la processione della statua seicentesca di S.Alessandro, che dal castello è stata portata nel centro antico del paese per poi essere riposta nella cappella. La giornata si è conclusa con la presentazione pomeridiana di antiche arti marziali giapponesi (Hoki Ryu,Katayama Ryu, Fuden Ryu), coordinata dal maestro Cav. Costantino Brandozzi, che ha ricordato i legami storici con la cavalleria imperiale del Sol Levante in sintonia con le tradizioni cavalleresche della famiglia d’Alessandro, che vanta vari esponenti professi nei vari Ordini dal XII secolo oltre all’illustre duca D.Giuseppe d’Alessandro, autore del trattato settecentesco “Pietra Paragone de’Cavalieri-Arte del Cavalcare”. I numerosi visitatori partecipanti all’evento hanno potuto anche apprezzare l’organizzazione di visita del maniero, ove tra l’altro era allestita una mostra dell’Archivio di Stato d’Isernia: “Le carte dei Duchi di Pescolanciano,tracce di storia

I cavalieri costantiniani intervenuti nei vari momenti dell’investitura, messa e processione sono stati: D.Alessandro d’Alessandro,nob.Antonino Lazzarino De Lorenzo,Christian del Pinto, Giuseppe Cosimo Pirro, Costantino Brandozzi, Valerio Massimo Miletti, Aldo Anzevino, Italo Valente,Anacleto Del Pinto

 

 

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: